14 – MISSIONE IMPOSSIBILE: COME SENTIRSI BELLE IN LETTONIA

Standard

In questa parte d’Europa molte donne sono bellissimi ed affascinanti esseri dai fisici mozzafiato. Direi proprio che, by default, ci nascono proprio, così, stragnocche. Non è raro che una ragazza faccia la modella per pagarsi gli studi così come non è raro nemmeno il fatto che una rilevante percentuale del turismo sia a scopo sessuale (ma questo è un altro discorso…).

 

Ogni giorno, decine di migliaia di esemplari femminili e lettoni, si aggirano per la città con una pettinatura perfetta, un trucco impeccabile, ed una leggiadria modestamente sfoggiata su un tacco (minimo) 12, indipendentemente dalla circostanza atmosferica. Queste donne, praticamente, non camminano sul marciapiede per recarsi in ufficio. No, calcano una passerella.

Se degli uomini italiani venissero inconsapevolmente teletrasportati in questa realtà, subito scatterebbe la modalità Fantozzi con SuperPornoShow: salivazione a zero, sguardo perso nel vuoto, scansione a raggi X, battito cardiaco a 250.

Ogni giorno, mentre passeggio per le strade di Riga, mi rendo conto di quanto io sia bassa, di quanto generosi siano i miei fianchi, di quanto abbondante sia il mio lato B e di quanta voracità io ci metta a consumare ogni singolo pasto (e guai a saltarne uno o a non finire quello che c’è nel piatto). Occasionalmente, una donna sud europea può sentirsi molto più simile ad un carlino obeso che ad una qualsiasi altra donna dai geni nord o est europei.

Il momento deprimente-da-carlino-obeso mi passa quando penso “e vabbé, ma è normale! Io sono ITALIANA! Lo stile ce l’ho nel sangue e per quanto sciatta io possa essere, sarò sempre vestita meglio di loro! E poi, si sa, sono mediterranea, un po’ di burrosità nelle mie forme CI DEVE essere! Altrimenti, che Italiana sarei?” E, modestamente, ho sempre riscosso un certo successo grazie alla mia italianità (ahah).

 

Stamattina mi sono svegliata con zero voglia di fare e una lista di “to-do” abbastanza lunga. Dopo aver temporeggiato a letto per un tempo indefinito ed aver posticipato la mia corsa mattutina, decido di alzarmi, bere il mio caffellatte con biscotti, lavarmi i denti, indossare le prime cose che mi capitano a tiro ed uscire. NB: niente doccia, niente trucco, nemmeno la crema idratante. Niente di niente. Già è tanto che io non sia uscita in pigiama, così come mi sono Instagrammata.

Mi reco nel negozio in cui dovevo andare e dopo la classica frase “Labdien, non parlo lettone, come preferisce comunicare, in inglese o in russo?” il proprietario propende più per il russo ed inizio a spiegare il mio problema.

 

Perfetto, net problem. Lo faccio subito. Ma Lei di dov’è?”

Sono italiana.”

ahh, l’italia che bel posto! E che bene che parla il russo! Italiana di dove?”

Padova, non lontano da Venezia.”

Ah, ma sa che io ho un fornitore di una città vicino a Venezia, è di Perodarma” (?)

– Qui non avevo voglia di indagare ulteriormente, decido di usare la tecnica del “sorridi ed annuisci”-

E Lei cosa ci fa qui a Riga, è in vacanza?”

No, vivo e lavoro qui.”

“Capisco… E che lavoro fa, la MODELLA?”

 

SCUSA???!!!! Ma ti pare???!!! Io, LA MODELLA?! Modella de ché?? 

Al massimo potrei fare la modella per una ditta di deodoranti, e farmi fotografare l’ascella.

 

Lusingata da cotanto complimento in una terra in cui la ragazza della porta accanto c’ha uno stacco di coscia più lungo di Naomi Campbell, in un momento in cui il mio aspetto rasentava la barbonaggine, mi sento bellissima, altissima, vichinghissima, stragnocchissima, una super topa e chi più ne ha più ne metta.

 

 

POSTILLA NON IMPORTANTE: Il negozio in questione era un negozio di ottica. Il proprietario che mi ha dato della modella è un signore sulla sessantina palesemente strabico e con due fondi di bottiglia per occhiali. Questo l’ho realizzato solo successivamente ma intanto, oggi, per trenta secondi, mi sono sentita più Bianca Balti che Platinette. Mi sembra un traguardo degno di nota.

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...